STORIA PARALIMPIADI: ARNHEM 1980

La sesta edizione dei giochi si svolge ad Arnhem, in Olanda. La storia paralimpiadi continua nonostante tutto…

Storia Paralimpiadi: Arnhem 1980

Storia Paralimpiadi: Arnhem 1980, Il Rifiuto Di Mosca

Infatti nel 1980, come da copione, le paralimpiadi si sarebbero dovute svolgere a Mosca, nell’Unione Sovietica che aveva appena ospitato i giochi olimpici. Ma il governo sovietico non aveva mostrato interesse alcuno a farsi carico dell’organizzazione della manifestazione paralimpica. L’International Stoke Mandeville Games federation comincia quindi a cercare altrove. Si fa avanti un terzetto formato da Danimarca, Olanda e Sud Africa. La candidatura olandese è quella vincente. La città è Arnhem. Il Sud Africa viene addirittura escluso per il perdurare delle leggi razziali in vigore al proprio interno.

Storia Paralimpiadi: Arnhem 1980

Storia Paralimpiadi: Arnhem 1980, Il Ponte E La Guerra

Nel 1944 le truppe alleate sbarcano in Normandia. La seconda guerra mondiale sta volgendo al peggio per le truppe naziste. Si studiano operazioni e piani di battaglia per accelerare la fine della guerra. Una di queste si chiama “Operazione Market Garden” e prevede l’utilizzo di truppe di terra e di aria, tra cui i paracadutisti britannici e polacchi. Tra gli obiettivi c’erano tre ponti situati sul reno e sulla Mosa. Uno dei tre si trovava proprio ad Arnhem.

All’inizio l’operazione ebbe successo, gli alleati nonostante un duro scontro con i tedeschi, riuscirono ad impossesarsi del ponte. Ma l’imprevisto ritardo delle truppe corrazzate impedì ai paracadutisti britannici di tenere la posizione. Erano troppo pochi per poter reggere l’urto dell’immediata controffensiva delle truppe naziste. Dopo quattro giorni di intensi scontri i soldati inglesi dovettero arrendersi. Era il 21 settembre del 1944.

Storia Paralimpiadi: Arnhem 1980

Storia Paralimpiadi: Arnhem 1980, La Città

Il nome Arnhem significa casa delle aquile e prende spunto dalle molte aquile presenti nei vicini boschi. Arnhem è una piccola città olandese nota per alcuni musei e castelli come quelli di Doorweth e Rosendael. E’ attraversata dal fiume Reno.

Storia Paralimpiadi: Arnhem 1980

Storia Paralimpiadi: Arnhem 1980, I Giochi

La principessa dei Paesi Bassi Margherira di Orange-Nassau inaugura i giochi allo stadio di Papendal. Sono presenti 12.000 spettatori. I paesi partecipanti sono 42 per oltre duemila atleti disabili. La metà di loro gareggiano in carrozzina. Gli amputati invece sono 450, mentre i non vedenti sono circa 350. Infine sono circa un centinaio gli atleti disabili con paralisi cerebrale. Le caserme dell’esercito fungono da villaggio per le delegazioni.

Oltre agli atleti aumentano le classi: le medaglie da assegnare sono 3000. Tra le novità c’è l’introduzione del sitting volley, la pallavolo giocata stando seduti inventata proprio dagli olandesi. Ad Arnhem vengono create le premesse per quello che diventerà in seguito l’IPC, l’organo di governo delle paralimpiadi.

Storia Paralimpiadi: Arnhem 1980

Storia Paralimpiadi: Arnhem 1980, Atleti Da Ricordare

Storia Paralimpiadi: Arnhem 1980, Le Medaglie Italiane

  • Gabriella Boreggio, oro, Atletica leggera – slalom, argento,  60mt, bronzo lancio del disco e giavellotto
  • Giovanni Ciuffreda, oro, Atletica leggera – slalom
  • Osanna Brugnoli, oro, Scherma – fioretto
  • Giulio Martelli, oro, Scherma – fioretto
  • Paolo D´Agostini, oro, Scherma – fioretto mixed
  • Rosa Sicari, oro, Scherma – fioretto mixed, bronzo Atletica leggera – slalom
  • Lina Franzese, argento, Atletica leggera – 100mt e 1.500mt
  • Bruno Paganelli, argento, Scherma – fioretto mixed
  • Licciardi, argento, Scherma – fioretto mixed
  • Annarita Serrone, bronzo, Atletica leggera – 60mt
  • Mario Panico, bronzo, Atletica leggera – 800mt
  • Giuseppe Trieste, bronzo, Atletica leggera – pentathlon
  • Vito Penna, bronzo, Scherma – spada
  • Rosa Sicari/Irene Monaco/Gabriella Boreggio, bronzo, Scherma – fioretto a squadra
  • Vittorio Loi/Germano Pecchinino/Oliver Venturi/ Enzo Molinari, bronzo, Scherma – sciabola a squadra